Monthly Archives: maggio 2016

5 Consigli di Viaggio Per le Tue Prossime Vacanze Subacquee

caribbean-yacht-diver

In quanto subacquei abbiamo la possibilità di godere al massimo di entrambe i mondi mentre viaggiamo, vedendo luoghi di interesse di terra e di mare. Puoi ottimizzare le tue vacanze subacquee pianificando in anticipo e cercando i cinque siti di immersione migliori, organizzando i tuoi documenti, assicurandoti che la tua attrezzatura funzioni, e molto altro. Qui 5 consigli di viaggio che ti dovrebbero aiutare a essere pronto per il tuo prossimo viaggio subacqueo:

  1. Mandati un’Email con i Tuoi Documenti di Viaggio:
    Riserva un paio di minuti nella preparazione del tuo viaggio per scannerizzare alcuni dei tuoi documenti più importanti e inviarteli via email. Alcuni viaggiatori si portano dietro una copia fotografica stampata della loro patente, una copia di una delle loro carte di credito, e il loro passaporto, ma puoi fare un qualcosa in più inviandoti un’email dei tuoi documenti scannerizzati, per renderti più facile nel futuro cercare le informazioni, ristamparle se necessario e andare all’ambasciata con la copia di tutte le cose necessarie.
  2. Leggere le Recensioni dei Viaggi:
    Cerca le opinioni degli altri viaggiatori attraverso dei siti di recensione viaggi per aiutarti a valutare e a decidere dove vuoi stare, mangiare, e addirittura sentire pareri sui siti di immersione principali. Alcuni dei siti più importanti che offrono recensioni ali utenti sono Yelp e Tripadvisor. Su ScubaEarthpuoi vedere valutazioni, foto e commenti da parte di altri subacquei sui siti di immersione principali, il momento migliore dell’anno per visitare una destinazione, la vita marina rappresentativa, cosa portare, le attività di terra e altro.
  3. Valigie Intelligenti:
    Non ti far trascinare giù dalle cose non necessarie. Risparmia spazio ed evita le pieghe aggomitolando i tuoi vestiti invece che piegarli. Nel tuo bagaglio a mano metti un set completo extra di vestiti come costume/pantaloncini giusto nel caso in cui il tuo bagaglio spedito dovesse arrivare in ritardo o dovesse essere smarrito. In questo modo puoi ancora andare a fare immersioni mentre aspetti che arrivi il tuo bagaglio. Tieni nel tuo bagaglio a mano le tue cose più piccole e più care, come la tua fotocamera e il tuo computer subacqueo, per evitare che si danneggino o che ti vengano rubati. Scegli una borsa resistente per l’attrezzatura, preferibilmente con le ruote, per poter trasportare la tua attrezzatura il più facilmente possibile. Gli accessori subacquei più leggeri possono essere acquistati – per saperne di più contatta il tuo PADI Dive Center
  4. Ricordati  il Tuo Brevetto PADI o la Tua eCard Digitale:
    Non ti dimenticare di portare il tuo brevetto. Avrai bisogno di far vedere il tuo brevetto ai centri subacquei e resort. Mettendolo con i tuoi documenti importanti, come il tuo passaporto e il tuo documento di identità, sarà più difficile dimenticarlo a casa o perderlo durante i tuoi viaggi. Se hai perso il tuo brevetto nella tua ultima avventura, potrai facilmente ordinarne uno sostitutivo andando dal tuo centro subacqueo o online su PADI.com. Se hai bisogno del tuo nuovo brevetto in tempi brevi, opta per la PADI eCard e la riceverai in pochi minuti. La tua eCard la terrai opportunamente conservato nel tuo smartphone o nel tuo dispositivo mobile così non dovrai essere preoccupato di perderlo di nuovo.
  5. Carica le Tue Foto su un Database Online:
    Che scatti le tue foto con tuo smartphone, o con un’istantanea, o con una fotocamera DSLR professionale, o con una GoPro che fa sia foto che video, in ogni caso avrai bisogno di un sistema di backup per salvare le proprie immagini. Ci sono diverse maniere di fare un backup delle foto durante i tuoi viaggi ma qualche volta capita che non potrai viaggiare con il tuo computer o con una memoria esterna. Per questo motivo fare un backup delle tue foto su un database online è una grande alternativa. Ci sono tantissime opzioni tra cui Cloud, i siti come Shutterfly o Flickr, che ti permettono di caricare le tue foto (in base alle dimensioni) durante i  tuoi viaggi finché hai accesso a internet. Invece di aspettare la fine del tuo viaggio e il rientro a casa, prova e fai il backup delle tue foto ogni sera (o ogni due giorni) così nella peggiore delle ipotesi, in cui la tua fotocamera o il tuo telefono si rompano o vengano rubati, tutte le tue foto non vanno perse.

Hai bisogno di idee per il tuo prossimo viaggio subacqueo? La sessione PADI Scuba Diving Vacation Spotlight è una fonte di ispirazione per aiutarti a
trovare la tua destinazione perfetta.

Sogna, Credici, Realizza

 

divemaster-go-pro-header

Sei pronto per Diventare un Professionista e un Divemaster PADI? Prova solo a immaginare che bella sensazione avere dei subacquei che ti vedono come loro leader e mentore. I Divemaster PADI vengono addestrati sia come guide subacquee che come assistenti certificati che aiutano gli Istruttori PADI durante i loro corsi. Diventare un Divemaster PADI è spesso un momento di cambiamento per la propria vita. Dai giusto un’occhiata.

Come leader e mentori, i Divemaster PADI, sono altamente rispettati e parte indispensabile delle attività PADI in giro per il mondo. Sono molto ambiti dai Professionisti PADI e spesso si portano dietro delle abilità e delle qualità distintive, tanto da far crescere le attività PADI con le quali si trovano a collaborare.

Se ti senti tentato, allora è tempo di aumentare le tue conoscenze e abilità subacquee e di diventare uno dei professionisti subacquei più riconosciuti al mondo. Dai un’occhiata al percorso da seguire per diventare un Divemaster PADI.

Go Pro Planner (Italian)

E visto che sei qui, sei un sognatore? Speriamo di sì perché un mondo senza sognatori è un mondo senza Professionisti PADI. Sogni di viaggiare? Vivere nuove culture? Immergerti in nuove acque? Guidare i subacquei ed essere testimone della loro gioia nello scoprire tesori nascosti del mondo subacqueo? Trasforma i tuoi sogni in realtà.

Inizia il tuo corso PADI Divemaster Online oggi o cerca un Dive Shop PADI più vicino a te ora.

Diventa uno dei professionisti subacquei più riconosciuti al mondo. Diventa un PADI Divemaster. Cambia la tua vita e quella dei subacquei che incontri.

PADI AmbassaDiver: Susan R. Eaton

La PADI AmbassaDiver Susan Eaton riveste molti ruoli: geologa, geofisica, esploratrice, giornalista, ambientalista, snorkelista “estrema” e capo della Sedna Epic Expedition.

In preparazione al PADI Women’s Dive Day del 16 luglio 2016, all’interno della nostra serie blog “Donne nella subacquea”, presenteremo le donne più interessanti e di maggior successo. In quest’articolo, vi presentiamo Susan R. Eaton, scienziata, esploratrice, giornalista, ambientalista e snorkelista estrema.

Susan_snorkeling_packice

Foto © www.SednaEpic.com — Jill Heinerth

Dieci anni fa, dopo 32 anni di carriera subacquea, Susan ha sofferto un incidente subacqueo che l’ha costretta a 3 giorni in camera iperbarica. Oggi, Susan esplora l’oceano nella cosiddetta “zona snorkel”, un ambiente di tipo ‘terra-mare-ghiaccio-aria’, dove gli snorkelisti interagiscono con grandi mammiferi marini. Susan è la fondatrice e il leader della Sedna Epic Expedition, un gruppo di donne scienziate, subacquee, esploratrici, registe, fotografe, artiste ed educatrici (recentemente annunciate come PADI AmbassaDiversTM), che condurrà una staffetta-snorkel di 3.000 Km/1.865 miglia, attraverso il Passaggio a Nordovest in Canada, nell’estate 2017 e 2018, per portare all’attenzione mondiale il problema della scomparsa della banchisa nell’Artico.

susan-w-penguins

Per saperne di più su Susan e il Team Sedna, visitate il sito sednaepic.com (solo in inglese).

6 Domande da Fare Prima di Cominciare con la Fotografia Subacquea

Marketing

Quindi vuoi diventare un fotografo subacqueo – cosa c’è da fare ora?

Se stai acquistando una macchina fotografica subacquea e ti sei iscritto al corso PADI Digital Underwater Photographer tu, come molti altri subacquei, sei stato colpito dall’amore per la fotografia.

Tutti i segnali indicano il fatto che la fotografia subacquea sarà il tuo prossimo hobby – ma ecco sei domande da farti prima di cominciare:

#1 – Sei un subacqueo responsabile?

Dovresti già saperlo che i fotografi subacquei devono avere delle buone capacità subacquee. Ma a parte questo, molti hanno la brutta reputazione di saltare sui coralli e di danneggiarli, rovinando la vita marina e spingendo i compagni fuori rotta solo per scattare la loro fotografia perfetta.

Ricorda, che l’ambiente è più importante di qualsiasi scatto. Padroneggiare il tuo assetto e migliorare le tue abilità subacquee e non essere quel tipo di fotografo che rovina il reef e il divertimento degli altri subacquei.

Continued Education 023, photo by Peter Driessel

shutterstock_192015026#2 – La tua macchina fotografica ha l’assetto neutro?

Il tuo sistema di zavorra dovrebbe essere lo stesso con o senza la macchina fotografica. Sistemare il tuo assetto personale per compensare una macchina fotografica pesante può essere un rischio come ad esempio una risalita non controllata nel caso in cui dovesse capitare di perdere la macchina fotografica.

Se la tua fotocamera non ha un assetto neutro puoi attaccargli un sistema galleggiante per renderà la tua fotocamera più leggera senza avere la sensazione di avere un’ancora. L’obiettivo è di bilanciare la tua fotocamera anche perché nel caso in cui dovesse scivolarti via, non affonda o non risale in superficie.

#3 – Sei un viaggiatore preparato?

Una volta che hai comprato la tua fotocamera, dovrai prendertene cura – specialmente quando stai viaggiando. Prenditi tempo per imballarla e proteggerla in maniera adeguata (compreso rimuovere le batterie) in modo che funzioni ancora quando arrivi a destinazione, risparmiandoti un viaggio andato a vuoto e reclami all’assicurazione.

Quando metti insieme l’attrezzatura (fotocamera, faretti, lenti, filtri e sistemi di galleggiamento, giusto per nominarne alcuni) avrai bisogno di spazio extra e di restare dentro la franchigia bagaglio. I fotografi subacquei che hanno un’attrezzatura grande devono pagare una tassa per eccedenza bagaglio per evitare di dover stipare beni preziosi tra cui immancabilmente creme varie e articoli di toeletta.

DSC_0291DUP

#4 – Ti senti a tuo agio con la tecnologia?

La gran parte del tempo dedicato alla fotografia subacquea avviene in superficie. Pianifica di portare un computer in modo che tu possa rivedere i tuoi scatti alla fine della tua giornata subacquea. L’elaborazione delle foto fa parte oggi del mondo della fotografia, e ci sono tantissimi software ad assisterti. Se per te è una cosa nuova, segui un corso di elaborazione delle foto digitali e vedrai le tue foto diventare da ‘Bleah’ a ‘Wow!’ Non ti dimenticare di portare una memoria esterna per salvare le immagini durante i tuoi viaggi subacquei.

#5 – Tu e i tuoi compagni prendete le cose con calma?

Quando trovi un soggetto meritevole di foto, vorrai prenderti del tempo per ‘lavorare’ sullo scatto. Imponiti di fare almeno dieci scatti ogni volta. Falle da sopra, sotto, con e senza sfondo, cambia le impostazioni e prova varie composizioni, e comincerai a fare esperienza su cosa funziona va bene (e cosa no).

Ma, se viaggi con un gruppo di non fotografi, dovrai fare attenzione a non rimanere indietro rispetto al resto del gruppo mentre studi i tuoi soggetti. Prima di organizzare un viaggio, assicurati che i tuoi compagni sappiano quali sono i tuoi piani e che non saranno infastiditi dai tuoi ritmi più lenti.

#6 – Sei pronto a ricevere delle critiche?

Non migliorerai mai se non chiedi dei pareri. Quando comincerai, vorrai sapere cosa c’è di sbagliato nella tua foto o come trasformare uno scatto mediocre in uno scatto da premio. Chiedi aiuto a un professionista e per ricevere dei suggerimenti costruttivi, iscriviti a dei concorsi e tieniti aggiornato con le tecniche per imparare le caratteristiche di un buon fotografo.

Se hai risposto Si a tutte le sei domande di cui sopra, allora sei sulla retta via per avere il meglio dalla fotografia subacquea. Altrimenti, continua a migliorare le tue abilità finché non ti sentirai pronto: completa il tuo corso PADI Digital Underwater Photographer, prenota i tuoi viaggi subacquei con PADI Dive Center e Resort locale e cosa ancora più importante, continua a praticare e a divertirti!

Dal Fondo dell’Oceano allo Spazio

Abby Harrison sogna in grande: 140 milioni di miglia.

Questa distanza media tra la Terra e Marte, è la distanza che la diciottenne Abby (conosciuta anche come l’Astronauta Abby) vorrebbe un giorno percorrere come primo astronauta che va su Marte. Al momento sta frequentando il Wellesly College e sta seguendo la sua strada per diventare un astronauta della NASA, ma Abby ambisce anche a saperne di più su questo pianeta, dove la subacquea è diventata la sua via per esplorare la Terra.

Abbiamo parlato con Abby dopo il completamento del suo corso Rescue Diver, per discutere le sue esperienze come subacquea PADI e per conoscere le somiglianze nell’esplorazione dell’oceano e dello spazio.

abby-1

Raccontaci cosa ti ha ispirato a diventare una subacquea PADI.

Inizialmente ho cominciato a far subacquea per consolidare la mia futura domanda d’impiego come astronauta. La subacquea viene spesso utilizzata come parte dell’addestramento per le missioni nello spazio, per via dell’assetto neutro, che è ciò che c’è di più simile sulla Terra alla microgravità. Per quanto per diventare astronauta non sia obbligatorio, ma consigliato, avere esperienza nella SUBACQUEA. Mia mamma si mise alla ricerca dei brevetti SUBACQUEI e scoprì che PADI era una delle organizzazioni migliori con cui ottenere un brevetto. Cominciai l’addestramento come subacquea PADI a 16 anni nel Dicembre 2013, ottenendo il mio brevetto Open Water Diver e da quel momento sono andata avanti facendo sia l’Advanced Open Water Diver che il Rescue Diver. È stato molto divertente perché mia mamma ed io abbiamo ricevuto i brevetti insieme. La subacquea è un’attività che farò sempre nel corso della mia vita e oltretutto so che sarà un qualcosa che mia mamma ed io potremmo fare spesso insieme anche in età adulta.

astronaut-abby-3

Quali somiglianze trovi ci siano tra i subacquei e gli astronauti?

Sicuramente quella più ovvia è che gli astronauti utilizzano la subacquea per abituarsi alla microgravità. L’assetto neutro è la cosa più simile alla microgravità presente sulla Terra! Comunque, penso che le somiglianza tra astronauti e subacquei vadano ben oltre. Sono entrambe degli avventurieri. Ed entrambe viaggiano ‘nel mezzo’ risultando incredibilmente alieni all’umanità e con l’obiettivo dell’esplorazione e della scoperta.

astronaut-abby-2

Cosa significa PADI per te?

Per me, PADI si può riassumere in una parola: avventura. Immergersi con PADI apre un intero mondo di esplorazione e scoperta. Spesso si dice che i due più grandi sconosciuti da esplorare siano gli oceani e lo spazio. PADI sta addestrando un numero considerevole di persone che stanno facendo i loro primi passi in questi due settori.

Quali parole d’incoraggiamento o quali consigli daresti alle persone che stanno pensando di diventare subacquei PADI?

Il consiglio più grande che posso dare a chiunque voglia diventare subacqueo PADI è semplicemente di farlo. Come un atto di fede. Qualche volta può fare paura o procurare nervosismo iniziare qualcosa come la subacquea, ma una volta passata la fase dell’ansia o del nervosismo, la subacquea ti aiuterà a vivere alcune delle migliori avventure mai immaginate. Ricordati che chiunque s’immerga, è stato un principiante – non ti devi preoccupare di sembrare stupido, non sapere cosa fare, o essere nervoso o impaurito di fronte agli altri subacquei perché siamo partiti tutti dallo stesso punto!

abby-4

Come possono i lettori seguire le tue avventure?

Sono principalmente presente su Facebook, Twitter e Instagram e sul mio sito web www.astronautabby.com e sono sempre felice di rispondere alle domande sull’esplorazioni nello spazio. Spero che tutti quelli che stanno leggendo ora possano unirsi alla mia comunità dello spazio e diventare fan di STEM. Lo scorso anno ho preso parte a un’iniziativa no-profit chiamata The Mars Generation (La Generazione Marte). Il loro sito web è anche pieno di articoli interessanti e informazioni e puoi entrare a far parte di questa comunità di persone appassionate di esplorazioni spaziali, scienza e di sognare in grande, unendoti al loro gruppo di Facebook, pagina Facebook e Twitter. Vai su TheMarsGeneration.org per maggiori informazioni e per connetterti ai loro canali social media.

Come Far Appassionare i Tuoi Amici alla Subacquea

Qualche volta il tuo perfetto compagno d’immersioni è qualcuno che ami. Spesso, quando torniamo in superficie dopo un’immersione pensiamo, “Come vorrei che anche mia sorella vedesse tutto questo!” Giornalmente, ci auguriamo che i nostri amici capiscano di cosa stiamo parlando. Condividere la subacquea con amici e familiari ti fa vivere un’esperienza ancora più bella, per questo abbiamo scritto questa guida per quelli come te che vogliono trasmettere il loro amore per la subacquea.

Dai ispirazione al subacqueo che si trova dentro di loro

La libertà d’essere senza peso, la bellezza dell’oceano, la varietà della vita marina; c’è un numero infinito di ragioni per amare la subacquea. Il tuo amico in cerca di brividi potrebbe magari amare le immersioni in grotta  o magari vedere gli squali bianchi. Il tuo collega con bambini potrebbe desiderare una maniera unica per stare con la propria famiglia.  Il tuo zio appassionato di avvistamento uccelli gli potrebbe piacere anche identificare i pesci. Qualunque sia la ragione, essere entusiasti della subacquea è il primo passo per dedicarsi.

Provare

Prima di trovarsi lanciato in una lezione del PADI Open Water, una persona preferirebbe testare le sensazione che prova in acqua. Puoi cominciare con lo snorkeling – ma non è necessario restare in superficie. Skin diving e apnea sono un metodo divertente per portare lo snorkeling a un livello successivo. Dopotutto, più tempo stai sott’acqua, e più te ne innamori.

three-divers

In un secondo momento si può considerare un programma d’immersione introduttivo. Con il Discover Scuba Diving, s’imparano le abilità base della subacquea per vivere un’esperienza subacquea in acque confinate. Dopo essersi divertiti in una piscina, si ha la possibilità di andare a immergersi in acque libere fino a 40 piedi (12 metri) di profondità. Dal momento che il programma Discover Scuba dura poche ore, invece che giorni o settimane, come nel corso vero e proprio, questa può essere un’ottima maniera, conveniente e poco impegnativa, per dei tuoi amici di volere di più.

Aiutali a cercare un negozio

Se hai un amico che è pronto a diventare subacqueo, potrebbe apprezzare qualche aiuto per iscriversi a un corso. Molti non-subacquei non sono sicuri di quello che dovrebbero cercare. Puoi aiutarli trovando una lista dei dive shops locali e iniziare da là. Quali programmazioni di corso sono disponibili? Sarebbero felici di seguire un corso di gruppo, o preferirebbero avere delle lezioni private o semi-private? Durante il corso viene data in affitto tutta l’attrezzatura, o sarà necessario comprare dei pezzi? Nell’aiutarli trova l’attività subacquea perfetta per loro, questo li porterà a diventare con molta più probabilità dei subacquei brevettati.

divers-coral-red-sea

Lasciagli il loro spazio

Infine, ricordati di non fare pressione o stare addosso alle persone alle persone con le quali ti vorresti immergere. Alcune persone potrebbero non essere interessate nemmeno allo snorkeling, e fargli pressione su questa cosa non aiuterebbe. Altri invece potrebbero essere interessati a immergersi, ma non sentirsi a proprio agio nell’avere qualcuno che conoscono a guardarli mentre imparano. Rispetta qualsiasi limite i tuoi amati potrebbero avere.

Hai qualsiasi altro suggerimento? Facci sapere cosa ti ha portato a cominciare ad immergerti!