Monthly Archives: aprile 2016

Specialità del Trimestre: Deep Diver & Dry Suit Diver

SQ-email header M2C 560x200

 

I corsi di Specialità PADI sono l’ideale per ampliare le tue abilità e mettere in risalto i tuoi interessi come subacqueo. Più corsi di Specialità PADI farai, maggiori saranno le opportunità che ti si presenteranno per fare nuove scoperte e godere del tipo di immersioni che più ti appassionano.

Perché non iscriverti a un corso PADI Deep Diver e PADI Dry Suit e acquisire la sicurezza di cui hai bisogno per la tua immersione più profonda e con la muta stagna? Oppure puoi iscriverti al corso Enriched Air, insieme al corso Digital Underwater Photographer e cogliere lo scatto perfetto del tuo animale preferito!

Completa almeno un corso di Specialità PADI con noi come parte della campagna “Specialità del Trimestre PADI” e non solo potrai fare l’esperienza più bella sott’acqua, ma avrai anche accesso all’estrazione di un premio, dove un subacqueo PADI diventerà il PADI Specialty Diver of the Quarter e vincerà un gift voucher del valore di € 100, da utilizzare entro il 31 luglio 2017 per un altro corso PADI oppure per acquistare prodotti PADI.*

Chi può iscriversi

Molti dei corsi di specialità PADI sono accessibili a subacquei PADI Open Water e oltre – per maggiori informazioni sui pre-requisiti richiesti per ciascuna specialità, visita il sito www.padi.com/scuba/padi-courses.

Come partecipare

Contatta uno dei nostri centri immersione PADI per sapere come registrarti a un corso di Specialità PADI oppure come partecipare all’estrazione del premio PADI Specialty Diver of the Quarter.

Dopo aver completato il corso, condividi una foto scattata durante il corso PADI Deep Diver o PADI Dry Suit Diver sulla pagina del concorso (https://padi-news.com/specialita-trimestre) per diventare il PADI Specialty Diver of the Quarter*.

*Soggetto a termini e condizioni

7 Cose da Sapere sui Leoni Marini

 

Sea Lion Galapagos

I leoni marini sono tra le creature più adorabili che si possono incontrare in acqua. Infatti, il nome “leone marino” potrebbe essere un pochino sbagliato. “Cuccioli di mare” potrebbe calzargli meglio. Certamente, questa è solo un’opinione personale, e visto che tu starai probabilmente cercando delle informazioni sui leoni marini, eccone sette:

#1 – Sono dei mammiferi – Questo ha un senso, vista la parola “leone” nel nome. I leoni marini danno alla luce a dei cuccioli veri, e le femmine producono latte per nutrire i loro piccoli – proprio come i cagnolini!

Sea Lion Mother and Pup

#2 – Ci sono molte specie di leoni marini – In realtà ci sono sette specie diverse sebbene spesso vengano tutti raggruppati sotto la stessa categoria. I leoni marini appartengono a un gruppo di animali chiamati “pinnipedi”.

Sea Lion on Dive

#3 – Più grosso è, meglio è – I leoni marini maschi diventano piuttosto grossi – molto più grossi delle femmine. Le femmine cercano i maschi più grandi con cui accoppiarsi, quindi in questo caso, sì, più grosso è, meglio è.

Sea Lion

#4 – L’Oceano Atlantico Settentrionale è off-limits – Puoi trovare i leoni marini nell’acque di tutto il mondo – eccetto che per l’Oceano Atlantico Settentrionale. Questo è strano dal momento che le temperature sono certamente compatibili con quelle in cui in genere vivono i leoni marini, e inoltre è anche pieno di cibo. Gli scienziati non hanno idea del perché i leoni marini rifiutano di vivere in quest’area.

Sea Lions California

#5 – Possono avere problemi dati dall’età. Quando invecchiano i leoni marini sono soggetti alla polmonite, l’epilessia e il cancro.

Sea Lion Close Up

#6 – Sono molto socievoli. I leoni marini comunicano in una grande varietà di modi, sebbene gli scienziati siano ancora perplessi su quale sia il significato dei loro suoni. Viaggiano in grandi colonie, che hanno dei sottogruppi. I leoni marini si spostano di sottogruppo in sottogruppo nel corso della loro vita – quindi in un certo senso, sono delle specie di combriccole.

sea-lion-group

#7 – Sono una specie a rischio. Questo probabilmente dipende da noi; gli umani cacciano i leoni marini da molti anni, prima che fossero a rischio estinzione. Le leggi internazionali ora proibiscono la caccia ai leoni marini, impegnandosi a proteggerli e salvarli.

sea-lion-pup

Per saperne di più sui cuccioli (okay, va bene – i “leoni marini”) e su molte altre magnifiche creature marine guarda vai su ScubaEarth Critter Finder.

5 Modi per Essere un Compagno d’Immersione Migliore

 

Better Dive Buddy

Abbiamo tutti imparato il sistema di coppia quando abbiamo cominciato a immergerci ma aumentando la nostra esperienza e fiducia in acqua è facile dimenticare le basi principali. Il sistema di coppia non è solo per i principianti, è importante per la sicurezza di tutti i subacquei in un gruppo.

Vuoi essere un compagno d’immersione migliore? Qui 5 consigli importanti che non dovresti mai dimenticare.

Ricordati sempre di fare il controllo pre-immersione con il tuo compagno

Non è perché la tua attrezzatura funzionava bene ieri che significa che oggi non ti sei dimenticato qualcosa. Se il tuo Divemaster ti vede fare il controllo di coppia con il tuo compagno, ancora prima di entrare in acqua, riconoscerà che siete dei subacquei responsabili.

Usa l’acronimo GSCSO per aiutarti a ricordare i passi per il controllo pre-immersione con il tuo compagno. Guarda Sempre Come Siamo Organizzati.

Mantieni sempre il contatto con il tuo compagno e comunicate spesso

Questo non significa che dovete nuotare uno sopra l’altro. Come regola generale, cercate di non essere a una distanza che supera i 2 secondi. In una situazione di emergenza potreste aver bisogno uno dell’altro e se siete vicini siete d’aiuto al Divemaster nel controllo del gruppo. Non ti dimenticare di chiedere regolarmente l’“okay” al tuo compagno. La subacquea è davvero più divertente con un compagno e potrete condividere alcuni incredibili momenti insieme. Se il vostro Divemaster vi vedrà comunicare insieme riconoscerà il controllo che avete uno dell’altro e la sicurezza.

Ricordatevi che siete una “squadra” con il vostro compagno e che la subacquea non è competizione

Incoraggia il tuo compagno, ma non sforzarlo mai a fare un’immersione che non vuole fare. Se tu o il tuo compagno siete insicuri su qualcosa, chiedete al vostro Divemaster per ricevere suggerimenti ed essere assistiti.

Immergersi, immergersi, immergersi

Più ti immergi e più migliorerai. Immergersi in una varietà di condizioni e ambienti amplierà le tue abilità di base e le tue conoscenze subacquee, aumentando la sicurezza subacquea sia per te che per il tuo compagno.

Continua a imparare

Se hai appena fatto il tuo Corso PADI Open Water Diver considera la possibilità di fare l’Advanced Open Water. Imparerai nuove abilità e proverai diversi tipi di immersione. Quando avrai completato il tuo brevetto Advanced, sarai pronto per il Rescue Diver Course che ti da le abilità e le conoscenze teoriche che necessiti per l’auto-soccorso, soccorrere gli altri e per riconoscere i potenziali problemi prima che insorgano.

Seguire questi 5 passi ti aiuterà a diventare un compagno subacqueo migliore. Contatta il tuo PADI Dive Center o Resort locale per trovare le informazioni relative al corso o per trovare più compagni subacquei da solo!

Better Dive Buddy

 

PADI AmbassaDiver Liz Parkinson su Apnea, Squali, e il Women’s Dive Day

 

lizparkinson-dive-2

Liz Parkinson è un Master Scuba Diver Trainer e Advanced Freediver Instructor PADI e sfrutta le sue affinità con il regno acquatico e il suo amore per l’apnea facendosi carico della conservazione degli oceani e della protezione degli squali – e per ispirare le donne in giro per il mondo a fare lo stesso. Con il PADI Women’s Dive Day™ in arrivo il 16 Luglio 2016, abbiamo coinvolto Liz per scoprire come sostiene le cause a cui tiene e per sapere se ha programmi o consigli per il Women’s Dive Day di quest’anno.

Liz Parkinson è nata nel Regno Unito ma è cresciuta come atleta di nuoto in Sud Africa. A 18 anni è stata reclutata nella squadra di nuoto dell’Università delle Hawaii – e lì ha scoperto il vastissimo mondo degli sport d’acqua. Ed è lì che si è innamorata della subacquea ed è diventata un Open Water Scuba Instructor PADI, con l’obiettivo di diventare un PADI Master Scuba Diver Trainer. “Quando vivi in un posto come le Hawaii, è difficile non venire coinvolti dalla vasta varietà di sport d’acqua che hai letteralmente a un passo dalla porta di casa”, dichiara.

In ogni modo, è stata alla fine l’apnea a catturare il cuore di Liz, e gli squali a rischio che l’hanno sostanzialmente ispirata. Dopo la laurea, cominciò a viaggiare in giro per il mondo perseguendo le sue due passioni, l’apnea e la salvaguardia degli squali. Lungo il suo percorso è apparsa sui giornali, in film e in televisione come modella, controfigura e portavoce della conservazione degli oceani.

Alla fine Liz ha trovato la sua casa alle Bahamas presso lo Stuart Cove, un PADI 5 Star Instructor Development Center, alle Bahamas, dove la potete trovare a lavorare sia davanti che dietro la videocamera. “Parte della campagna dello Stuart Cove ‘Salva lo Squalo, Salva gli Oceani’ consiste nell’immergersi con gli squali e catturare immagini che verranno utilizzate per aumentare la consapevolezza sugli squali”, spiega Liz. “ Il team dello Stuart Cove è inoltre fortemente impegnato nell’educazione ambientale ai bambini – insegnare ai bambini cosa c’è da sapere sull’ambiente, cosa bisogna fare ora per proteggerlo e su come possono fare la differenza.”

liz-parkinson-1

Il tuo entusiasmo è contagioso. Qual è il tuo segreto per incoraggiare e ispirare gli altri a darsi da fare per la conservazione dei mari e degli squali in pericolo?

Mi sento fortunata per aver potuto mettere insieme due cose che amo, apnea e squali. È bello poter essere d’ispirazione per gli altri facendo qualcosa che ami. Spero che attraverso le immagini e utilizzando i social media come oblò si possano raggiungere le persone, ed ispirare sia uomini che donne a prendere provvedimenti. Magari vedendo l’impegno che mettiamo, e mostrando che il mondo degli squali non è come la maggior parte della popolazione pensa, si possano incoraggiare a fare quello che facciamo – o cambiare la loro idea a riguardo diffondendo la conoscenza e aiutandoci a salvare un animale che necessita del loro aiuto.

Come si possono coinvolgere le persone nella preservazione dei mari?

Preservare i mari è un tema importante. Persone che vengono da tutte le parti del mondo e di tutti i tipi vengono coinvolte in associazioni no-profit, fondazioni, organizzazioni e compagnie – tutte impegnate sotto la bandiera di “Save the Oceans.” Di certo, Project AWARE è la maniera migliore per i subacquei di venire coinvolti. Quest’anno farò volontariato come capitano di un team per la Fondazione Project AWARE nell’evento TCS New York City Marathon del 2016, sostenendo un team di corridori per far crescere la consapevolezza e aumentare i finanziamenti per la protezione dei mari attraverso Project AWARE.

liz-parkinson-dive1

La subacquea è spesso percepita, erroneamente, come uno sport per uomini. Ora che PADI ha un programma rivolto all’apnea, come pensi che si possa evitare lo stesso pregiudizio per l’apnea e avere più donne che diventano apneiste?

Il nuovo corso PADI FreediverTM è un programma entusiasmante! Spero che il lavoro che faccio con gli squali – utilizzando l’apnea come strumento per catturare l’attenzione delle persone – possa aprire questo mondo alle donne. Credo che essere da esempio è la maniera migliore per attirare l’interesse delle persone e per coinvolgerle in uno sport o in una causa. Spero che le donne prendano ispirazione dall’amore per gli oceani per iscriversi a un corso Freediver PADI e che facciano l’esperienza del regno marino da questa prospettiva unica.

Come Istruttore PADI e in quanto Advanced Freediver Instructor PADI, hai dei suggerimenti da dare ai subacquei per il Women’s Dive Day PADI del 2016?

Mi piacerebbe incoraggiare tutti i subacquei, uomini e donne, a trovare un evento per il Women’s Dive Day e farne parte. Spero che i subacquei PADI di tutto il mondo partecipino per attrarre più donne e ragazze possibili nel magnifico mondo della subacquea.

Segui Liz su Instagram o Facebook per scoprire cosa stanno facendo, lei e il team dello Stuart Cove, e capire come poter esserne coinvolti.

WDD_ehdr_650x100_v1

Il Women’s Dive Day 2016 è un evento organizzato che avrà luogo il 16 Luglio 2016 per il secondo anno consecutivo e che vuole festeggiare le donne nella subacquea. Questo evento fornisce speciali opportunità per le donne di provare a immergersi, riscoprire uno sport che hanno amato in passato o soltanto il piacere di immergersi con gli amici!

Trova ora un evento 2016 PADI Women’s Dive vicino a te!

Sei Modi di Restituire i Favori al Mondo Oceano

 

reef-fish-coral

“Ogni goccia d’acqua che bevi, ogni respiro che fai, sei connesso con il mare. Non importa in quale parte della Terra vivi.” –Sylvia Earle.

Noi abbiamo un debito nei confronti del mare; ci regala meraviglie, ci incanta con le sue bellezze, e sostiene tutta la vita sulla Terra. Il più grande regalo che gli puoi fare è la conservazione. Ecco sei cose che puoi fare per proteggere l’oceano per il Giorno della Terra e non solo.

coral-diver

Pratica Divertimenti Consapevoli

Che tu stia facendo surf, immersioni, o che ti stia godendo una giornata sulla spiaggia, fallo sempre in maniera responsabile. Scatta solo foto, non lasciare nulla in acqua se non le bolle, raccogli tutti i detriti subacquei e la spazzatura che trovi, e rispetta sempre la vita marina (senza toccare o fare del male agli animali).

coast-reef-ocean

Riduci le tue Emissioni di Anidride Carbonica

Fai un taglio alle emissioni di anidride carbonica ed aiuta a cambiare gli effetti climatici dell’oceano. Diventa consapevole del tuo consumo energetico: utilizzando energia solare, cambiando la macchina con una a basso consumo, camminando di più, comprando prodotti locali, e utilizzando lampadine a scarica con materiale fluorescente. Inoltre, non ti dimenticare d ridurre, riutilizzare e riciclare.

plastic-bag-ocean

Riduci l’Utilizzo della Plastica

La plastica sta inquinando i mari del mondo come mai prima. Ci sono al momento circa 5.25 trilioni di pezzi di plastica nell’oceano, con 8 milioni di pezzi che vengono aggiunti annualmente. Aiutaci, facendo la tua parte, sostituendo la plastica con prodotti riutilizzabili. Portati dietro una borsa della spesa riutilizzabile, recipienti per il pranzo, bottiglie per l’acqua ed evita di comprare prodotti confezionati con la plastica.

fish-bait-ball

Scegli il Pesce in Maniera Sostenibile

La popolazione globale ittica sta diminuendo drasticamente a causa di un sistema di pesca non controllato e distruttivo, la mattanza, le pratiche irresponsabili di pesca, e la mancanza di territorialità. I tonni pinna blu si stanno avvicinando velocemente alla Lista delle Specie in via d’Estinzione, mentre a circa 100 milioni di squali si usa asportare le pinne che vengono utilizzate per delle prelibatezze, come la zuppa di pinne di squalo. Puoi scegliere i pesci in maniera eco-sostenibile, puoi aiutare gli oceani mettendo alcune specie nella lista nera dei tuoi pasti. Controlla la lista della tua area sulla Worldwide Sustainable Seafood Guide.

shark-fin

Partecipa

Entra in contatto con organizzazioni e istituzioni che lavorano per fare la differenza nella conservazione degli oceani. Offriti come volontario per la ricerca, per i clean-up, o i movimenti degli oceani. Diventa attivo firmando le petizioni, votando, e sostenendo i legislatori e le leggi che proteggono l’oceano e l’ambiente. Puoi aiutare anche facendo una donazione alla tua fondazione preferita che preserva gli oceani come Project AWARE.

freediver-dolphins

Istruisciti sull’Oceano

Leggi e impara il più possibile sull’oceano e su come le tue azioni hanno un impatto, in modo che tu prenda delle decisioni consapevoli e ispira gli altri. Go diving e sii il diretto testimone della magia dell’oceano.